da noi puoi anche acquistare questi ed altri libri o prenderli in prestito col servizio biblioteca (vedi SERVIZI PER I SOCI) - vieni a trovarci in sede trovari periodicamente libri nuovi!   

 

 GRAVIDANZA E EDUCAZIONE PRENATALE

 

JEAN PIERRE RELIER – Amarlo prima che nasca- il legame madre/figlio prima della nascita - Le Lettere Firenze
questo libro parla del legame che si stabilisce tra la madre e il bambino che porta in grembo. Già esistente a partire dal concepimento, questo intimo scambio ha sul neonato conseguenze importantissime, oggi ben note grazie alle piu’ recenti ricerche sul feto, sulle sue capacità di percezione e sulle sue reazioni ai diversi comportamenti della madre. Il feto è capace di assorbire e anche annullare completamente le conseguenze di eventuali traumi, dal canto suo la madre può , grazie alla sua esperienza intuitiva, condizionare positivamente la crescita del feto, le circostanze della nascita e anche il  suo avvenire a lungo termine. PER UNA GRAVIDANZA CONSAPEVOLE e PER UN MAGGIORE RISPETTO DI NASCITURI E NEONATI (INTENSE LE PAGINE SULLA PREMATURITA’)

 

PARTO E NASCITA

 

I.M.Gaskin  “La gioia del parto-segreti e virtù del corpo femminile durante il travaglio e la nascita ”- Bonomi Editore

L’autrice illustra i benefici e la bellezza di un parto naturale mostrando alle donne come fare affidamento sull’antico potere del loro corpo per un travaglio e una nascita appaganti. Ricco di storie di parti illuminanti dona informazioni e suggerimenti su come ridurre il dolore del parto in modo naturale, su come e cosa avviene durante il travaglio, sulla verità nascosta circa l’utilizzo dell’episiotomia, dell’induzione del parto, del cesareo e dell’epidurale, e molto altro ancora. Per aiutare le madri in attesa a partorire con più facilità, meno dolore e meno interventi medici. “il parto è qualcosa che viene compiuto dalle donne, non è qualcosa che accade loro- la cultura delle ostetriche riconosce l’unicità essenziale di mente e corpo e il potere delle donne nel creare una nuova vita; riconosce ogni madre con il suo bambino come un tutt’uno inseparabile… quando il modello delle ostetriche viene ben applicato, una percentuale di donne che oscilla tra l’85 e il 95% delle donne dà alla luce i propri figli in tutta sicurezza senza interventi chirurgici, forcipe  o ventosa”

 

J.Balaskas  “Manuale del parto attivo” – red edizioni

Testo ormai storico. Ha contribuito a cambiare la consapevolezza delle donne di fronte al loro percorso nascita. “bisogna promuovere per la madre e la sua famiglia la possibilità di decidere autonomamente” OMS

Il libro è diviso in 3 sezioni: per l’attesa, propone una preparazione al parto basata essenzialmente su esercizi di stretching, sul massaggio e la respirazione – per il parto, descrive dettagliatamente le varie fasi del travaglio e di come affrontare il dolore mediante le posizioni naturali e la respirazione, dando consigli sui diversi luoghi del parto – dopo la nascita, descrive una serie di esercizi utili per il recupero fisico nel dopo parto

“parto attivo perché la donna sia protagonista cosciente e vitale del parto. Non più paziente passiva, ma attiva donatrice di vita” –

 FREDERICK LEBOYER – per una nascita senza violenza – Bompiani Editore
ormai storico. Il grande ostetrico francese ci immerge in una avventura meravigliosa quanto potenzialmente traumatica. La nascita di un bambino. In questa lettura tutta d’un fiato si riflette sul parto dal punto di vista del bambino. E si rimane sbalorditi! Il metodo che Leboyer ha “inventato” (la nascita dolce), non è altro che il “metodo” che la natura ha previsto se non ci fossero interferenze di ogni sorta. La nascita naturale, rispettosa dei temi della donna e del bambino, si conclude con un’accoglienza degna di un principe. Nel pieno rispetto della sensibilità di madre e bambino. Ambiente caldo, penombra, silenzio, e soprattutto contatto! – DOCUMENTO STORICO MA ANCORA ATTUALISSIMO. DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE PRIMA DI DECIDERE DOVE E COME PARTORIRE. POETICO E MOLTO COINVOLGENTE
 

SHEILA KITZINGER – partorire in casa – red edizioni

Partorire in un ambiente che le appartiene, assistita da ostetriche con cui ha creato un rapporto di fiducia, confortata dal sostegno del compagno e delle persone che le sono piò care, ouò essere per la donna un’esperienza unica, profonda, straordinaria. Questo manuale offre consigli e aiuto  a chi vuole valutare con serenità ed esaminare con consapevolezza le opportunità a disposizione. Ricco di informazioni pratiche, di racconti e di esperienze personali. – AUTOREVOLE VOCE NEL CAMPO DEL PARTO ATTIVO. GUIDA PRATICA E TANTE INFORMAZIONI PER SCEGLIERE CONSAPEVOLMENTE.

 

ANNA CECCHERINI – dall’acqua alla vita – il parto in acqua e a domicilio- Bonomi Editore
pag. 123  € 13,00
l’esperienza positiva della nascita, carica di dolcezza e amore e priva di eventi traumatici, aumenta la possibilità di uno sviluppo armonico nei bambini e di una relazione ottimale con i genitori. L’autrice, ostetrica, ci illustra le modalità di un parto vissuto in maniera naturale nella propria casa e nella dimensione ”acqua”, sottolineando come in questo evento la donna abbia la possibilità di esprimere tutta la sua personalità e forza. Una parte importante del libro è dedicata agli ersercizi di acquaticità neoantale, che l’autrice ha appreso presso la scuola di Acqua cultura di Igor Thjarkosij a Mosca. – RIVELATORE! SUL PARTO ATTIVO E NASCITA DOLCE  E SULLE INCREDIBILI COMPETENZE ACQUATICHE DEI NEONATI.
  

 

IVANA ARENA – Dopo un cesareo – Bonomi Editore
pag. 254   15,90
come si sente una donna che ha subito un cesareo? Come riequilibrare velocemente mente e corpo? Come accogliere nel migliore dei modi il bambino appena nato? Contiene inoltre informazioni utili su: la storia del cesareo, indicazioni per effettuare o meno un cesareo, le fasi dell’intervento, il parto spontaneo dopo un cesareo ,allattamento, il contatto con il bambino, la ripresa fisica e la guarigione emotiva… e tanto altro.UTILE PER CAPIRE E PER NON ESSERE IMPREPARATE. MOLTO UTILE SOPRATTUTTO PER IL DOPO PARTO E L’ACCUDIMENTO DEL NEONATO. PERCHE’ UNA NASCITA OPERATIVA NON ABBIA A MINARE LA FORMAZIONE DEL LEGAME MAMMA-BIMBO.
 

 

ALESSANDRO VOLTA – Apgar 12 – per un’esperienza positiva del nascere – Bonomi Editore
pag. 91  € 9,90
un buon punteggio di Agpar ci informa che il cervello del neonato è ben ossigenato e vascolarizzato, ma non ci dà notizie delle sue percezioni: se si trova in uno stato di benessere o di disperazione, se si sente protetto o minacciato, se prova piacere o de soffre. Soltanto quando il neonato ha raggiunto lo stato di tranquillità possiamo essere sicuri che ha capito di essere nato, sente di essere ascoltato e comincia a partecipare in prima persona alla propria esistenza. La valutazione di questo completo benessere psicofisico potrebbe essere compresa nel punteggio di Agpar attraverso un’ulteriore valutazione successiva al 10, attribuendo un 11 e un 12 e i tempi necessari per raggiungerli rappresenterebbero un  ottimo indicatore di assistenza orientata alla “care”.

 ALLATTAMENTO

 T.Catanzani e P.Negri  “allattare, un gesto d’amore” – Bonomi editore

Guida aggiornata e completa sull’allattamento, nei suoi molteplici aspetti e momenti. Immediata, perché scritta da mamma a mamma; pratica, da tenere a portata di mano ovunque ci sia un neonato; completa, perché risponde a tutte le domande sull’allattamento. Scritto da consulenti professionali è un teso indispensabile ai genitori e ai futuri genitori, uno strumento prezioso per gli operatori sanitari.

“allattare al seno è un diritto di salute di ogni mamma e per ogni bambino. E’ un vantaggio assolutamente gratuito e alla nostra portata, che possiamo donarci da subito, con le nostre mani, senza delegare. E’ anche un’opportunità per crescere, un gesto semplice che può cambiare la cultura. Siamo però sicure che allattare al seno è prima di ogni altra spiegazione e dimostrazione…proseguire e far crescere una storia d’amore”

 

CARLOS GONZALEZ - Un dono per tutta la vita -  Leone Verde                                                                                                                                       guida all’allattamento materno  -

pag. 340   € 22,00                                                                                                                                                                                                                            Dopo i bestseller Besame mucho e Il mio bambino non mi mangia, Carlos Gonzalez torna alla sua grande passione: la difesa dell’allattamento materno. Sono molte le teorie che parlano della bontà di quest’ultima, ma questo libro non cerca di spiegare il perché, ma il come. Non cerca nemmeno di convincere le mamme perché allattino, né cerca di dimostrare che al seno “è meglio”. Il suo intento è offrire informazioni utili a quelle mamme che vogliono allattare, affinché ci riescano, senza fatica e con soddifazione. Nel seno, oltre che cibo, il bambino cerca e trova affetto, consolazione, calore, sicurezza e attenzione. Non si tratta soltanto di alimento. Il bambino reclama il seno perché vuole il calore della sua mamma, la persona più vicina a lui. Perciò l’importante dell’allattamento al seno non è contare le ore e i minuti o calcolare i millilitri di latte, ma il legame che si crea tra i due che è una sorta di continuazione del cordone ombelicale. L’allattamento è parte del ciclo sessuale della donna; per molte mamme è un momento di pace, di profonda soddisfazione, di sapersi imprescindibile e di sentirsi adorata. E davvero un dono, anche se risulta difficile stabilire chi dà e chi riceve. UN LIBRO MOLTO UTILE, SEMPLICE MA INTENSO. NON UN MANUALE PER OPERATORI, MA UNA GUIDA/RIFLESSIONE SULL'ALLATTAMENTO DIRETTA ALLE MAMME! DA LEGGERE.

 

Paola Negri  Tutte le mamme hanno il latte” Rischi e danni dell’alimentazione artificiale - Leone Verde editore   

UN IMPRESSIONANTE ESPERIMENTO ALIMENTARE

I dati parlano chiaro: almeno 700 bambini muoiono ogni anno, in un paese come gli USA, per il mancato allattamento al seno. Dati, questi, che mettono in discussione il più grande esperimento alimentare che l’umanità abbia mai compiuto su se stessa: la sostituzione del latte materno con quello artificiale. Ma quali sono le conseguenze di questo cambiamento di stile di vita sulla salute e lo sviluppo dei bambini? Com’è possibile che molte madri ritengano di non avere latte a sufficienza o adeguato alle necessità dei propri figli? E quali sono i meccanismi economici e le pratiche commerciali che ostacolano l’allattamento naturale per favorire la diffusione dei succedanei artificiali prodotti dalla grande industria?  APRE GLI OCCHI E LA MENTE! FONDAMENTALE PER UN VERO CAMBIAMENTO CULTURALE E PER UNA INIEZIONE DI FIDUCIA NELLE COMPETENZE MATERNE.

 

 

 

 

SVEZZAMENTO E PAPPE

  SARA HONEGGER- Un mondo di pappe - Leone Verde 
i saperi delle mamme nell'alimentazione del bambino da 0 a 6 anni.  p.143  €14,00

L’arrivo di un bambino fa sorgere nuove domande. Non c’è aspetto della vita quotidiana sulla quale la fragilità del neonato non getti la luce di una nuova consapevolezza. Accade anche per il cibo. Mai, come nei primi mesi della vita dei nostri bambini, saremo altrettanto attenti alla qualità degli alimenti che compriamo. Questa attenzione può diventare il primo gradino di un modo ecologico di porsi nei confronti del mondo che ci circonda, e anche il primo passo verso un percorso educativo attento all’altro, alla ricchezza offertaci dalle tante diversità. Questa la convinzione che ha sostenuto l’Autrice nel suo viaggio nel mondo dell’alimentazione infantile: dal latte di mamma alla tavola di famiglia, dalle prime pappe alla cucina vissuta come entusiasmante laboratorio, il libro ci porta fra ricette, consigli e ricordi di donne provenienti da differenti parti del mondo. Un viaggio interculturale, compiuto senza mai dimenticare i princìpi di un’alimentazione attenta alla salute. Nostra, ma anche degli altri e della Terra che abitiamo.   

LUCIO PIERMARINI – io mi svezzo da solo!- Bonomi Editore
pag. 158  € 14,90

Questo libro nasce da una radicale riflessione sui problemi dello svezzamento e alimentazione nei primi anni di vita dei bambini. Ne risulta un’interpretazione a dir poco sconvolgente, imprevedibile e , nello stesso tempo, più semplice e complessa rispetto a quella attualmente in vigore. Più semplice perché fa piazza pulita di ricettine, schemi artifici e filosofia di tendenza. Più complessa, per l’attenzione posta sui fattori quali il profondo legame fra il comportamento alimentare del bambino e la relazione affettiva con i genitori. Come per l’allattamento al seno, il bambino torna ad essere al centro del sistema, è lui che guida i genitori. Ciò significa: niente conflitti durante i pasti, migliore alimentazione, risparmio di tempo e denaro, scomparsa dei disturbi alimentari. GENIALE, RIVOLUZIONARIO, DA NON PERDERE!

 

CARLOS GONZALES – Il mio bambino non mi mangia –consigli per prevenire e risolvere il problema - Bonomi Editore
pag. 198  € 14,90
l’inappetenza è un  problema di equilibrio tra quello che il bambino mangia e quello che sua madre si aspetta che mangi. Maio obbligarlo, non promettere regali, non dare stimolanti dell’appetito, né castighi. Il bambino conosce molto bene ciò di cui ha bisogno. Il famoso pediatra, autore del best seller Besame mucho, sdrammatizza il problema, indicando chiare regole di comportamento e tranquillizza quelle madri che vivono il momento dell’allattamento e dello svezzamento con ansia e sensi di colpa. IMMEDIATO, ILLUMINANTE, PRATICO. MOLTO UTILE.

 

 MATERNAGE

  

ELENA BALSAMO - Sono qui con te -L’arte del maternage - LeoneVerde
pag. 248   € 16,00
Che cosa è meglio per un bebè: essere allattato ad orari o a richiesta? Dormire da solo in una culla o a fianco della mamma nel lettone? Essere portato in giro in carrozzina o in un marsupio? E ancora, che legame c’è tra biologia e cultura? Quali sono i motivi che stanno alla base delle nostre scelte in fatto di “accudimento” dei bambini?
Le pratiche di puericultura occidentali poggiano sempre su reali basi scientifiche? La nostra puericultura è la sola valida o non è piuttosto una tra le tante e forse neanche la migliore? Per rispondere a tutte queste domande — ma non solo — è nato questo libro. E' un libro dedicato a più personaggi: ai genitori, alle mamme in particolare, di ogni nazionalità e cultura, per aiutarli a riscoprire quei saperi ancestrali che giacciono anche se sommersi e sepolti nel profondo del loro animo; agli “operatori” — medici o educatori che siano — per offrire loro un contributo alla comprensione dell’universo delle donne e dei bambini venuti d’altrove; e in particolare ai bambini, i veri protagonisti di questo volume. Un libro a più dimensioni e a più voci che invoglia a mettersi in discussione e a guardare oltre.IMPERDIBILE, ASSOLUTAMENTE DA LEGGERE E DA REGALARE!

 

MASSAGGIO INFANTILE  

 

V. McClure “massaggio al bambino, messaggio d’amore”- Bonomi Editore

In questo libro la fondatrice dell’AIMI e l’ideatrice della sequenza del massaggio infantile, introduce i genitori al massaggio del bambino, sottolineando da una parte la tradizione secolare di tale pratica in India e dall’altra come il tempo del massaggio sia potenzialmente promotore di una migliore relazione: luogo privilegiato d’ascolto dei segnali del bambini e di comunicazione. Il libro è un manuale pratico, utile ripasso e approfondimento per chi ha appreso la tecnica del massaggio in uno dei corsi tenuti dalle insegnanti aimi e mostra come il massaggio quotidiano possa essere uno dei doni più grandi che si possa fare al proprio figlio e a se stesse. GRAZIE ALLE IMMAGINI CHIARE E AI COMMENTI PRECISI E' FACILE RIPASSARE LA SEQUENZA E RICORDARLA NEL TEMPO. COMPLETA E INTERESSANTE LA PARTE TEORICA SUL MASSAGGIO INFANTILE 

 

M. Dal Ferro e L.Troian - “Ti massaggio una filastrocca” – f.lli Frilli Editori

Un piccolo libriccino di filastrocche per accompagnare il massaggio AIMI al bambino.

Dall’introduzione dell’autrice: “c’è una filastrocca per ogni sequenza di massaggio. Quindi 7 filastrocche, cioè una per ogni parte del corpo più quella per gli esercizi. Prima di ogni filastrocca c’è un promemoria della sequenza di massaggio relativa a quella parte del corpo… in ogni filastrocca, ad ogni movimento di massaggio corrisponde una rima…”

Utilissimo per ricordare il massaggio a memoria senza ricorrere alla “sequenza di remember”, e piacevolissimo da ascoltare. Perché l’esperienza del massaggio sia un vero viaggio nei 5 sensi: tocco, olfatto (profumo di olio), udito (filastrocche e/o musica)… e gusto (perché è ancora più bello concludere il massaggio con una ciucciatina dal seno della mamma!) - Meravigliose e coinvolgenti le illustrazioni- 8,50€ -BELLISSIME IMMAGINI, UTILISSIMO PER RICORDARE PIACEVOLMENTE LA SEQUENZA SENZA INTERRUZIONI, PER  COMUNICARE ANCHE VERBALMENTE CON IL BAMBINO, DA USARE DOPO IL CORSO DI MASSAGGIO!

 

 FREDERICK LEBOYER – Shantala, l’arte del massaggio indiano per far crescere i bambini felici – Bompiani Editore
ormai storico. Dopo aver parlato della nascita dal punto di vista del bambino, Leboyer descrive ora la modalità più im-mediata, istintiva e vitale per nutrire il proprio bimbo: il contatto. Il massaggio indiano (origine dell’attuale massaggio aimi) viene raccontato attraverso le meravigliose fotografie di Shantala e del suo bambino. Il primo storico invito a massaggiare i bambini, per nutrire la loro pelle oltre che il loro ventre, per riempirli d’amore e per farli sentire davvero vivi!  STORICO MA ANCORA ATTUALISSIMO.  POETICO E INTENSO. DRITTO AL CUORE DI CHI LEGGE. FA CAPIRE CIO’ CHE CONTA DAVVERO!

 

 NANNA

Grazia Honegger Fresco “Facciamo la nanna” Quel che bisogna sapere sui metodi per far dormire il vostro bambino – Leone Verde Editore

 

ATTENZIONE AI METODI FACILI E VELOCI PER FAR DORMIRE IL VOSTRO BAMBINO
Tra i vari libretti che si prefiggono di insegnare ai genitori un metodo veloce ed efficace per far dormire i bimbi piccoli ve n’è uno tristemente famoso: quello di Eduard Estivill [Fate la nanna], noto agli specialisti (e già denunciato per esempio da alcune associazioni pediatriche) per la violenza dell’impostazione e la potenziale dannosità nei confronti del bambino. In questo libro Grazia Honegger Fresco chiarisce le motivazioni che dovrebbero spingere a rigettare fermamente tutti i metodi “facili e veloci” e delinea al contrario quali sono gli approcci dolci e rispettosi per affrontare i problemi di sonno. Non manca il contributo di specialisti e pediatri. DA LEGGERE ASSOLUTAMENTE PRIMA DI INIZIARE IL "METODO"! PER NON COMMETTERE ERRORI, VIVERE ANSIE INUTILI, CREARE TRAUMI. PER TROVARE UNA SOLUZIONE RISPETTANDO IL BAMBINO  

pag. 140  € 14,00

 

 SARA LETARDI – Il mio bambino non mi dorme - come risolvere i problemi di sonno dei propri figli - Bonomi Editore
pag. 230  € 16,90
le difficoltà ad addormentarsi e i risvegli notturni mettono a dura prova i genitori che si sentono sempre più stanchi e sfiduciati nelle loro competenze. L’autrice traendo spunto dai vari “metodi” e dalla propria esperienza personale, ha elabrato una nuova efficace via, valida per ogni bambino per risolvere i problemi di sonno. Per imparare a conoscere la fisiologia del sonno, riconoscere i condizionamenti culturali della società, osservare i comportamenti del bambino, costruire ed applicare un proprio “programma”, insegnare al proprio figlio ad addormentarsi da solo. Per raggiungere un nuovo equilibrio familiare. “Senza lacrime aggiunte”!- PRATICO E CONCRETO MA NEL PIENO RISPETTO DEL BAMBINO, NON UN METODO RIGIDO MA UNA APPROFONDITA CARRELLATA DI CONSIGLI PER LE POSSIBILI PROBLEMATICHE PER OGNI ETA’, MOLTO UTILE.

 

PORTARE I BIMBI

  ESTHER WEBER - Portare i piccoli - Un modo antico, moderno e... comodo per stare insieme- Leone Verde
pag. 278 € 18,00
Da alcuni anni la modalità di portare i bambini addosso è un fenomeno in crescita anche in Italia. Molti sono tuttavia gli interrogativi e i dubbi che questa pratica può far nascere in coloro che sono incuriositi e che ne vorrebbero avere esperienza. In questo libro viene approfondita l’intera tematica relativa al portare, con una pluralità di prospettive: ne risulta che questo, oltre ad essere una pratica antica tutt’ora presente in molte parti del mondo, è un approccio rispettoso e particolarmente adatto nella relazione tra genitori e bambini proprio nella realtà occidentale, e risponde in modo sicuro alle molteplici domande concrete di chi porta. Offre infine una valutazione oggettiva dei supporti ausiliari reperibili e conduce “passo per passo” — con numerose fotografie — a sperimentare molte delle tecniche più semplici per iniziare e continuare a portare.TECNICO, COMPLETO, CHIARISSIMO. INDISPENSABILE PER CAPIRE BENE COME SI USANO I DIVERSI SUPPORTI. 

JEAN LIEDLOFF – Il concetto del continuum – La Meridiana edizioni
la separazione violenta del neonato dalla madre, imposta dalle moderne tecniche ospedaliere di gestione del parto, viene poi ripetuta spesso  nel corso della vita neonatale. a partire da un’originale esperienza di condivisione con una tribù di indios venezuelani, l’autrice rilegge il nostro contraddittorio rapporto con il bambino. Rapposrto spesso devastante perché privo delle più spontanee esperienze di continuum, come la posizione dell’ in-braccio, dell’allattamento al seno.. dove per continuum si intende la continuazione del legame (emotivo ma anche fisico) sperimentato in utero dal bambino con la sua mamma. Il continuum di questo legame si concretizza poi nell’allattamento, nel portare, nel massaggiare, nel dormire insieme etc. in quello che oggi viene chiamato attachment parenting. IL FONDAMENTO FILOSOFICO DELLA CULTURA DELL’ATTACHMENT PARENTING. SCHIETTO E PENETRANTE. DESTRUTTURA E DECONDIZIONA… PROPONE UNA NUOVA, ANTICA E ORIGINALE VERITA’. DA LEGGERE!

  

ECO-MAMMA E ECO-BIMBO

GIORGIA COZZA - Bebè a costo zero- Leone Verde
Guida al consumo critico per neomamme e futuri genitori                                                                                                                                                                                                                                                                                                                      Quanto pag.270  € 18,00

Quanto costa avere un bambino oggi? Cosa serve alla futura mamma per affrontare al meglio il periodo dell’attesa? E, soprattutto, cosa è necessario per accogliere il proprio piccino e non fargli mancare nulla? Ogni genitore desidera il meglio per il suo bambino, questo si sa. Ma qual è il meglio? E quanto costa? Culle, carrozzine, ciucci, sdraiette, pannolini, omogeneizzati... Gadget e accessori per l’infanzia si sono moltiplicati a dismisura, e la pubblicità promette risposte e soluzioni per ogni bisogno del nostro bambino. Bisogni che, a giudicare dalla vasta offerta che troviamo nei cataloghi delle aziende del settore, sembrano davvero infiniti: la pappa, la nanna, il bagnetto, la passeggiata, ogni aspetto della vita del bambino richiede una serie infinita di acquisti, tutti “indispensabili” e tutti.., costosi. Questa guida al consumo critico si addentra nell’affollato mondo dei prodotti per l’infanzia, per scoprire cosa può effettivamente essere utile durante la gravidanza e nei primi anni di vita del bambino, distinguendo le reali esigenze di mamma e bebè dai bisogni indotti, creati ad arte dalla pubblicità. Il risultato di questo viaggio è una serie di spunti, proposte, suggerimenti pratici per salvarsi dalla trappola del “caro-bebé”, risparmiare diverse migliaia di euro (sì, proprio migliaia di euro!) e, al tempo stesso, rispettare l’ambiente in cui viviamo. CRITICO, UTILE, CONCRETO, INDISPENSABILE PER CAPIRE COSA CI STA DIETRO. PER APRIRE GLI OCCHI E SCEGLIERE BENE! MOLTO INTERESSANTE

 

pag. 160 € 14,00

 

I. OLZA- E. L. MARTINEZ- Il parto cesareo - Solo se indispensabile, sempre con rispetto- Leone Verde
Prefazione di Michel Odent
pag. 192 € 18,00
11 cesareo è un intervento formidabile per far nascere alcuni bambini con problemi, ma è una tragedia che diventi un modo abituale di nascere.
Negli ultimi anni alcuni Paesi hanno registrato un allarmante incremento dei parti con taglio cesareo, al punto che per molti costituisce addiritura il modo più frequente di nascere. Senza alcun dubbio questa “cultura” non tiene conto delle conseguenze psicologiche, oltre che fisiche, tanto per la madre quanto per il figlio.
Contro questa tendenza, il presente saggio intende incoraggiare le madri a ritrovare la fiducia nel proprio corpo e recuperare la dignità della nascita. Gli autori si interrogano sui motivi che spingono a praticare tanti cesarei e nello stesso tempo mettono in luce le possibilità che consentono di:  Evitare molti cesarei, partorire naturalmente dopo un cesareo, vivere l’esperienza del cesareo nel miglior modo possibile, favorire l’allattamento dopo un cesareo, guarire la ferita emotiva di un cesareo
APRE GLI OCCHI SULLA ECCESSIVO RICORSO AL CESAREO, PROMUOVE E SPIEGA IL PARTO NATURALE DOPO UN CESAREO, AIUTA AD AFFRONTARE E SUPERARE AL MEGLIO L’INTERVENTO E IL DOPO.

 

 ROSSANA CAVAGLIERI – partorire in casa – red edizioni
un’ alternativa possibile e sicura. La guida completa per affrontare gravidanza, parto e puerperio nelle condizioni ideali. Oggi il parto in casa può essere condotto con ottime garanzie igieniche e sanitarie, purchè la futura mamma stia bene, sia assistita da una brava ostetrica e non abiti molto lontano da un ospedale. I vantaggi? Un’assistenza individualizzata e rimti naturali nel travaglio, nel parto e nel puerperio… il parto e i primi giorni accanto al neonato costituiscono un’esperienza di grande intensità emotiva e spirituale, che solo nella cornice della casa, fra volti e cose familiari, può essere vissuta pienamente.  PER NON DARE TUTTO PER SCONTATO, PER RIFLETTERE E SCEGLIERE IL MEGLIO – IL PARTO IN CASA E’ UNA GARANZIA DI QUALITÀ DEL PERCORSO NASCITA

 

 

SERVIZI PER I SOCI

Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!